Arnatak

Fancy vs. Pinterest

Lascia un commento

 

Si tratta innanzitutto di inquadrare i due social nella categoria dei “social visivi” ossia quelli che usano le immagini sfruttandone il potere evocativo, di un ricordo, di un emozione, di un interesse.

La parola è solo secondaria rispetto al confezionamento dell’immagine stessa, e della sua collocazione all’interno di categorie predefinite, o personalizzabili.

Secondo alcuni poi, il potere dell’immagine aiuterebbe quel consumatore a tirare fuori interessi sottesi, in modo maggiormente libero.

Come risulta evidente tutte queste caratteristiche trasposte al livello commerciale e di vendita sono appetibili come nuovi mercati o nuovi target di riferimento per le aziende.

Da queste premesse, prendono le fila le motivazioni per le quali questi due social abbiano successo e si distinguano comunque tra di loro per alcune caratteristiche fondamentali, fermo restando la loro comune volontà di “condividere delle wish-list visive” su altri social quali Twitter e Facebook.

Fancy è per curatori di stile. Si tratta in parte di un negozio, in parte di un blog, in parte di una rivista e di un bookmark. E’ un posto per condividere e scoprire grandi cose, per curare una raccolta di cose che definiscono il tuo stile. Commercianti e marchi possono utilizzare un commercio self-service per caricare le proprie immagini e offerte associate.

L’Utente di Fancy è in grado di acquistare i prodotti senza andare ad un sito esterno, né essere reindirizzato.

Fondata nel 2011 da Joe Einhorn, la società conta solo 9 dipendenti, e il suo fondatore ha solo 31 anni.

La società è sita a Manhattan, sopra un negozio Apple. Ha un dream-team di tutto rispetto e di grande importanza tra cui:

Jack Dorsey il creatore di Twitter;

Chris Hughes co-fondatore di Facebook;

Francois-H. Pinault capo della Prr-Moda, che possiede marchi come Gucci e Yves Saint-Laurent.

Bob Pittman il fondatore di MTV

Ashton Kutcher, Kanye West e Marc Jacobs come simpatizzanti.

 

Fancy ha contribuito ad aumentare le vendite in quanto permette alle marche e ai commercianti di vendere direttamente da sé stesso.

 

Pinterest, fondata nel 2010, da Evan Sharp, Ben Silbermann e Paul Sciarra dedicato alla condivisione di fotografie, video ed immagini. Basato sull’idea di creare un catalogo on-line delle ispirazioni, Pinterest permette agli utenti di creare bacheche per gestire la raccolta di immagini in base a temi predefiniti o da loro generati. Il nome deriva infatti dall’unione delle parole inglesi pin (appendere) e interest (interesse). E’ una bacheca virtuale che permette di sfogliare, organizzare e condividere tutte le cose interessanti che si trovano sul web.
I seguaci di Pinterest sono vicini ai futuri acquirenti potenziali che stanno creando le loro liste dei desideri online e il bookmarking del prodotto che desiderano acquistare. L’acquisto avviene tramite un re-ndirizzamento a altri siti.

 

Pinterest, invece, si concentra sul traffico di conversazione e di rinvio. Oltre a prodotti, dispone anche di idee fai da te, di citazioni memorabili, consigli esercizio, ecc che consentono di leggerlo molto di più come una rivista. Con il “pinning” si mostra l’interesse di un utente, si sta iniziando una conversazione su un marchio e si permette agli altri utenti di prendere la decisione sull’opportunità di fare clic sul collegamento o meno.

 

Personalmente trovo più divertente Fancy per acquistare, mentre Pinterest lo trovo maggiormente interessante per prendere spunto su piccoli lavori da fare, immagini di artisti di strada, per evocarmi emozioni legate a “eventi”, o per suggellare un momento che vivo attraverso il potere dell’immagine.

Le App, che esistono per entrambi i social, sono abbastanza semplici da usare, sono personalizzabili, sono essenziali nello stile.

La differenza che ho notato nel postare entrambi i contenuti è che mentre per Pinterest si tratta sempre di un rinvio al sito, per Fancy invece la fruizione della stessa è diretta e visualizzabile direttamente sul social su cui decidiamo di condividerlo. ( nel caso specifico di Twitter confluiscono direttamente nella galleria immagini personali del profilo).

Voi quale preferite?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...